Corso in Evidenza: Esperto qualificato in interventi di risanamento da Radon negli edifici (Art. 15 d.lgs 101/2020)
Durata corso 60 hr

CORSO RADON

A seguito dell’entrata in vigore del d.lgs 101/2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 12 agosto 2020, sono stati definiti i campi di azione della radioattività nelle costruzioni e le conoscenze necessarie per operare. L’art. 15 del menzionato decreto, ha stabilito che, l’Esperto in interventi di risanamento da radon nell’edilizia, deve possedere l’abilitazione all’esercizio della professione di geometra o ingegnere oppure architetto, e aver partecipato a corsi specifici di formazione sulla progettazione, attuazione, gestione e controllo degli interventi correttivi per la riduzione della concentrazione di attività di radon negli edifici della durata di almeno 60 ore.

Il corso sarà svolto online con i docenti in aula, con i quali saranno affrontate le specifiche attività di rilevamento e di cantiere per le azioni di bonifica richieste. Si fa presente che quasi tutto il territorio italiano è radioattivo e l’Italia è il 9° Paese al mondo più esposto. Il gas radon presente negli edifici rappresenta la seconda causa di morte per cancro del polmone dopo il fumo.

Il decreto prevede che d’ora in avanti il livello di riferimento previsto di concentrazione dovrà essere inferiore a 300 Bq/m3 sia nei luoghi di lavoro, che nelle scuole e nelle abitazioni.

Per le nuove costruzioni secondo le disposizioni del decreto dal 2024 già in fase di progettazione occorrerà tener conto di un livello di concentrazione sotto i 200 Bq/m3

Al termine del Corso, con la frequenza in aula verificata nel pieno rispetto del Regolamento della Formazione Continua e Obbligatoria del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, sarà rilasciato un attestato nominale, che attribuisce al partecipante la qualifica di Esperto in interventi di mitigazione e risanamento Gas Radon ai sensi del D.Lgs. 101/2020.

La misurazione è obbligatoria in tutti gli edifici, certificata da  un  laboratorio, la cui durata è di otto anni e supportata da azioni di rimedio laddove le concentrazioni superino quelle previste dalla normativa in vigore, a cura di un tecnico abilitato geometra, ingegnere, architetto, pena la sospensione del certificato di agibilità.

Il radon si genera spontaneamente in piccole quantità nel sottosuolo e nelle rocce, disperdendosi poi nell’atmosfera una volta giunto a contatto con l’aria. Qualora, però, il gas penetri in un ambiente circoscritto come l’interno di un edificio, vi si accumula progressivamente, raggiungendo livelli di concentrazione sempre più alti e potenzialmente dannosi per la salute dei residenti.

Il radon è un gas radioattivo derivato dall’uranio. La radioattività del radon, se questo viene respirato a lungo, giungendo a contatto dei tessuti polmonari può danneggiarli, provocando l’insorgenza di tumori. L’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS, rappresenta la seconda causa al mondo di tumore polmonare dopo il fumo. Si stima che in Europa il Radon sia all’origine del 2% dei decessi per tumore e in Italia si registrano circa 3500 decessi ogni anno. Le principali fonti di inquinamento da radon all’interno degli ambienti confinati sono: il suolo, i materiali da costruzione, l’acquaLa via di ingresso più rilevante per il radon sono le fondazioni dell’edificio, pertanto la concentrazione è più elevata ai piani bassi, ma il radon può diffondersi anche a quelli alti per la presenza del cosiddetto “effetto camino”. Il gas radon penetra nelle costruzioni, se ci sono pavimenti o pareti a diretto contatto con il terreno, se l’isolamento dal sottosuolo è scarso, se le mura sono di materiali come tufo o granito, se ci sono crepe e fessurazioni. Il gas Radon penetra negli ambienti interni, anche attraverso le canne fumarie, condotte, vani scala.

Per maggiori Informazioni clicca QUI

OBIETTIVI PROFESSIONALI

Il corso di 60 ore, consente al discente di acquisire le nozioni necessarie per affrontare la mitigazione del gas Radon negli edifici. Saranno esaminati esempi d’intervento per la mitigazione, sia in fabbricati esistenti sia nelle nuove costruzioni, e illustrate le metodologie per la determinazione delle concentrazioni e le tecniche per le azioni di rimedio, anche tramite software specifici e gli aspetti legali legati alla materia

DESTINATARI

Geometri, ingegneri ed architetti abilitati all’esercizio della libera professione.

CREDITI FORMATIVI: 60 + 3 (esame finale obbligatorio)

ARGOMENTI TRATTATI

  • Cenni di radioattività naturale ed artificiale: caratteristiche ed origine del Radon 222
  • Radioattività, radiazione, dose assorbita ed equivalente, decadimento, attività radioattiva e tempo di dimezzamento dell’Uranio, precursore del Radon 222
  • Il rischio geologico che nasce dal suolo
  • Emanazione del Radon dalle rocce e la migrazione del gas radioattivo dal suolo alle strutture
  • Sorgenti del Radon quali suolo, rocce, materiale da costruzione e acqua
  • Effetti dei fattori ambientali che influenzano il fenomeno
  • Radon indoor: dinamiche di ingresso negli edifici
  • La stima del rischio
  • Effetti del Radon sulla salute
  • Strumenti e Tecniche di misura e monitoraggio, modalità di campionamento
  • Vantaggi e criticità dei metodi di misura
  • Raccomandazioni Ente Protezione Ambientale
  • Gli obblighi del datore di lavoro (81/2008): prevenzione e protezione
  • La normativa: panorama internazionale, nazionale e regionale
  • I Criteri Ambientali Minimi
  • Azioni di rimedio in relazione al suolo, alla morfologia, alla collocazione geografica e alla tipologia dell’edificio
  • Il Radon: tecniche di prevenzione nella progettazione di nuovi edifici.
  • Casi risolti
  • Video esplicativi di apprendimento
  • Mitigazione attiva e passiva, azioni preventive, e correttive per ridurre la concentrazione del Radon all’interno della struttura
  • Definizione degli accorgimenti di tipo tecnico – tipologico progettuale e di dimensionamento per la tutela della salute dei lavoratori
  • Aspetti legali: responsabilità e valutazione del danno patrimoniale e non patrimoniale
  • Certificazione
  • Relazione tecnica esplicativa per la committenza
  • Esercitazioni

PROGRAMMA LEZIONI                                                                                                                                            

Il corso viene svolto in n. 12 lezioni webinar, per una durata totale di 60 ORE (come stabilito dal d.lgs 110/2020)

MODALITA’ DI EROGAZIONE

Il Corso sarà svolto in modalità webinar su piattaforma on-line

MATERIALE DIDATTICO

Dispense e guide operative

ATTESTATO FINALE

Al termine del Corso di 60 ore, con la frequenza in aula verificata nel pieno rispetto del Regolamento della Formazione Continua e Obbligatoria del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, sarà rilasciato un attestato nominale, che attribuisce al partecipante la qualifica la qualifica di Esperto in interventi di mitigazione e risanamento Radon ai sensi del D.Lgs. 101/2020.

Con la partecipazione di:

dott. Gaetano Settimo dell’Istituto Superiore di Sanità, della dott.ssa Concettina Giovani, Dirigente fisico ArpaFVG, del prof. Giovanni Zannoni dell’Università di Ferrara


Per Info su gli altri corsi della SAF clicca qui

Hai bisogno di un’esperto in Edificio salubre? Clicca qui – TROVA ESPERTO EDIFICIO SALUBRE